GAME OVER. Future C(o)ulture

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 11/12/2021
6:30 pm - 9:00 pm

Luogo
Teatro degli Avvaloranti

Categorie


Alle 18.30 dell’11 dicembre 2021, nella splendida cornice del Teatro degli Avvaloranti a Città della Pieve il Sindaco Fausto Risini presenterà  Game Over-FutureC(o)ulture, progetto di forte impatto sociale, ideato e promosso da VILLAM e realizzato con Arshake. Anita Calà (Villam) e Elena Giulia Rossi(arshake) cureranno questa operazione artistica rivoluzionaria che sarà una scintilla, un segnale di mutazione genetica, un cambio di direzione, un cortocircuito. Un’energia diversa che sia il punto di un cambiamento in atto e che possa costituire nuova linfa vitale per il sistema della Cultura.

Città Della Pieve e l’azienda agricola del territorio Quintosapore, saranno dal 2022 il fulcro di un progetto in divenire che darà valore alla cultura nazionale da rilanciare su scala globale.

“GAME OVER. Future C(o)ulture” si basa sull’urgenza di dover agire, di portare l’arte al servizio della ricostruzione coinvolgendo eccellenze di diverse generazioni impegnate con la ricerca in campi come robotica, intelligenza artificiale, visualizzazione dati, nanotecnologia, invitati a sperimentare le loro idee ripartendo dalla terra.

Il progetto ha l’obiettivo di coinvolgere giovani eccellenze, costituire una squadra di nuova generazione che possa, in maniera pratica con il supporto teorico e concreto di esperti, creare innovazioni tramite contaminazioni, con l’obiettivo centrale: la sostenibilità, rendendo Città della Pieve e tutto il territorio un centro culturale di partenza, pronto a farsi “format” per sostenibilità ecologica ed economica su tutto il territorio nazionale e internazionale.

Si parte dalla base terra, in senso metaforico ma anche materiale, e grazie ad Alessandro Giuggioli, fondatore di “QuintoSapore” sarà possibile mettere le basi per la formazione di un nuovo humus proiettato verso una futura ricostruzione, a partire dal passato oltre che da un coinvolgimento diretto con la natura.

Dal 2022 inizieranno gli appuntamenti, eventi, incontri e workshop con figure attive su scala globale, tutte radicate in una formazione umanistica ma da molto tempo impegnate ad indagare ambiti interdisciplinari tra arte, scienza, ecologia e tecnologia. Inoltre Città della Pieve aprirà le porte a giovani inventori che saranno invitati con una serie di residenze.

Per questo primo incontro con il pubblico al Teatro degli Avvaloranti, sono presenti  le ideatrici del progetto Anita Calà, Elena Giulia Rossi con Alessandro Giuggioli, insieme ad  alcuni esperti coinvolti nel progetto che esporranno i loro punti di vista sul tema, rendendo partecipi i presenti, proponendo con uno scambio diretto idee di soluzioni per  le necessità del territorio. Sarà anche presentato in anteprima il progetto a lungo termine di Valeriana Berchicci che intende traghettare nel mondo dell’arte l’Orienteering, disciplina sportiva applicata in ambito medico-scientifico, in particolare per l’Alzheimer. Questo è l’avvio e il Manifesto di GAME OVER. Unlimited, altro seme delle future c(o)ulture da dove far crescere e nutrire geografie nascenti, nuove costellazioni di conoscenza per un’operazione di ricostruzione che parte da una pagina bianca ancora tutta da scrivere.

Le figure coinvolte sono :Valeriana Berchicci (artista, membro dell’Ufficio Relazioni Internazionali dell’Accademia di belle arti di Roma e Project Assistant e Expert per EU4ART) Pier Luigi Capucci (Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria. Presidente di Noema) Salvatore Iaconesi e Oriana Persico (artisti, attivisti e teorici. Fondatori di  Nuovo Abitare) Fiorino Pietro Iantorno (Direttore Santa Chiara Lab. Università di Siena) Maria Letizia Paiato ( storico e critico dell’arte, Professore Accademia di Belle Arti di Macerata e giornalista) Marcella Russo ( art producer, curatrice e cofondatrice di FUORI USO) Stefano Velotti (Professore di Filosofia Estetica presso l’Università la Sapienza)

GAME OVER. Future C(o)ultureè diretto da Anita Calà, direttore dell’Associazione Culturale VILLAM, da diversi anni attiva con operazioni artistiche collegate a gruppi multidisciplinari e curato con Elena Giulia Rossi, direttore editoriale della piattaforma Arshake. Reinventing Technology (www.arshake.com), dal 2013 attiva nella ricerca interdisciplinare tra arte e scienza, assieme ad una squadra di giovani ibridi già nel primo anno in continua espansione. Il progetto è stato avviato durante il primo periodo della pandemia globale nel gennaio 2020 con la fase preliminare di ricerca GAME OVER. LOADING, con una serie di interviste a figure ibride ormai riconosciute internazionalmente per le loro operazioni e ricerche trasversali, pubblicate in una sezione speciale di Arshake. Reinventing Technology (https://www.arshake.com/game-over/game-over-loading/) e prosegue ora verso la sua realizzazione in termini pratici sul territorio partendo proprio da Città della Pieve, dal suo territorio, e dalla ricerca di Alessandro Giuggioli, primo artista ibrido impegnato a far fiorire le ricerche più attuali dalla terra e dal seme della più antica tradizione agricola.


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.