READING

Immagini e parole per una Sicilia tutta da scoprir...

Immagini e parole per una Sicilia tutta da scoprire tra le mura del salotto culturale Prampolini

Nel centro storico di Catania nel 1894 il maggiore dei bersaglieri e professore di educazione fisica, Giuseppe Prampolini, fondò la Libreria-Legatoria Tirelli (cognome della sua prima moglie). La denominazione fu successivamente sostituita con il cognome dell’ideatore, Prampolini, a cui succedette il figlio Romeo, che in poco tempo divenne un protagonista della vita intellettuale di Catania, grazie alla fioritura letteraria di fine Ottocento e inizi del Novecento, ospitando all’interno dell’importante edificio storico nomi come Verga o Capuana, solo per citarne alcuni.

In seguito, le stragi della seconda guerra mondiale costrinsero diversi editori a chiudere i battenti, ma Prampolini riuscì ad attutire il colpo continuando la propria attività al passo con la società contemporanea. Dopo la morte di Romeo Prampolini nel 1974, la libreria rimase chiusa per una ventina d’anni, fino a quando il suo allievo ed editore Angelo Santo Boemi ne riprese la conduzione fino al 2005, ma a questo momento seguirono varie gestioni e vicissitudini.

Il 15 settembre 2019 la storica Libreria ha finalmente riaperto i battenti con lo stesso entusiasmo di un tempo grazie alle sorelle Angelica e Maria Carmela Sciacca, già proprietarie della Libreria Vicolo Stretto, con l’obiettivo di ridonare alla città un pezzo di storia all’interno di un grande salotto culturale.

Il 17 novembre presso la Libreria è stata inaugurata la seconda tappa del progetto ACINQUE – Un archivio d’immagini e parole per la Sicilia (la prima ha avuto luogo un anno fa presso l’Oratorio di San Mercurio, PA), progetto ideato nel 2018 da Giuseppe Mendolia Calella, curatore e co-fondatore della piattaforma sulle arti visive Balloon Project. Si tratta di una raccolta di libri d’artista di formato A5 (210 x 148 mm), realizzati mediante diverse tecniche, con un tema comune: il patrimonio materiale e immateriale della Sicilia.

Per l’occasione, alla Legatoria Prampolini, è stato presentato un folio edito in collaborazione con la casa editrice Moondi contenente testi critici di Cornelia Lauf, Aurelia Nicolosi e Giuseppe Mendolia Calella, con traduzioni di Gesualdo Busacca.

Ma cos’è un libro d’artista? Affermatosi principalmente nel XX secolo, possiamo intenderlo come un lavoro artistico realizzato come vero e proprio libro, spesso pubblicato come edizione numerata a tiratura limitata, sebbene a volte sia prodotto come oggetto unico e venga chiamato appunto unique: un libro che non si limita alla sua semplice e classica idea ma che si declina in una vasta gamma di forme, come rotoli, pieghevoli, concertine, fogli rilegati o liberi contenuti in scatole.

Questi gli autori in mostra alla Legatoria Prampolini per ACINQUE – Un archivio d’immagini e parole per la Sicilia: Roberta Abeni, Fabrizio Ajello, Vanessa Alessi, Daniela Ardiri, Calogero Enzo Barba, Ludovica Antonella Barba, Vincenzo Barba, Marcella Barone, Davide Basile, Gaetano Blaiotta, Giovanna Brogna Sonnino, Luca Hugo Brucculeri, Gesualdo Busacca, Laura Cantale, Gianluca Capozzi, Carmen Cardillo, Federico Caruso, Claudia Castello, Mario Chiavetta, Maria Grazia Cipolla e Giacomo Simonetta, Alessandro Costanzo, Paolo Cremona, Eleonora Cumer, Mariella Cusumano, Gabriele D’Angelo, M. Elena Danelli, Melania De Luca e Gianluca Monaco, Pasquale De Sensi, Stefania Di Filippo, Francesco Di Giovanni, Demetrio Di Grado, Giuseppe Anthony Di Martino, Giorgio Distefano, Zoltan Fazekas, Alessandro Federico, Manuel Fois, Rosa Franceschino, Rosolino Ganci, Loly Ghirardi, Lillo Giuliana, Alessio Guano, Olga Gurgone e Valentina Scalzo, Vincenzo Ingrascì, Angelo Licciardello e Sebastiano Sicurezza, Sara Lovari, Mario Margani e Andrea Nicolò, Laura Maugeri, Susy Manzo, Giuseppe Mendolia Calella, Gaetana Milazzo, Pietro Milici, Rosa Lucia Motta, Claudio Parentela, Francesco Pietrella, Ettore Pinelli, Maurizio Pometti, Salvo Rivolo, Francesco Rinzivillo, Flavia Rossi, Gabriella Sapienza, Stefania Scamardi, Caterina Scandurra, Giuseppe Scandurra e Lucilla Scalia, Federico Severino, Demetrio Scopelliti, Samantha Torrisi, Ilenia Vecchio, Marilena Vita, Vincenzo Zancana.

Dopo il successo dell’evento trascorso, la Call, che invita artisti di ogni sorta chiamati a realizzare un libro in copia o in tiratura limitata, è stata riaperta. I dettagli e il bando completo online al seguente link http://www.balloonproject.it/opencall_a5/

Info:

Legatoria Prampolini
Via Vittorio Emanuele II, 333 Catania
Ingresso libero
Partner: Balloon Project | Attraverso Collettivo Curatoriale | Moondi Edizioni | KōArt Unconventional Place
Wine partner: La Valigia di Bacco

Legatoria Prampolini. Opening. Ph Giuseppe Trovato

Legatoria Prampolini. Maria Carmela e Angelica SciaccaMaria Carmela e Angelica Sciacca

Zoltan Fazekas, R'mailartZoltan Fazekas, R’mailart Ph. Alessandro Costanzo

Giuseppe Mendolia Calella, Blank Ph. Alessandro Costanzo

image_pdfimage_print

RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.