READING

“Win-Win Lottery” di Hannes Egger e Thomas Sterna...

“Win-Win Lottery” di Hannes Egger e Thomas Sterna

Durante documenta fifteen e nella stazione “KulturBahnhof” di Kassel, con la loro Win-Win Lottery gli artisti Hannes Egger e Thomas Sterna estrarranno a sorte dodici mostre personali. La selezione non sarà fatta da un team di curatori, ma dalla Dea bendata! Contestualmente, si terrà un simposio.

La partecipazione a una grande mostra internazionale è il sogno di molti artisti contemporanei, tuttavia, solo pochi sono i fortunati. È innegabile che, oltre alla capacità, alle buone idee e alla perseveranza, per avere successo sia necessaria anche la fortuna. Ed è proprio su questa che Hannes Egger e Thomas Sterna puntano, con la loro Win-Win Lottery, in modo da contrastare l’egemonia del principio curatoriale.

Per la durata di documenta fifteen (dal 18 giugno al 25 settembre 2022), i due artisti hanno affittato uno spazio progettuale nella KulturBahnhof di Kassel, dove daranno ad altri artisti l’opportunità di esporre i loro lavori per una settimana ciascuno. Il caso prenderà il posto di un esperto o di un gruppo di esperti. Gli artisti professionisti possono candidarsi per lo spazio espositivo acquistando uno o più biglietti a 20,00 € l’uno sul sito www.winwinlottery.org e prendere parte a tutte le future estrazioni.

I vincitori, determinati in tre estrazioni tra maggio e agosto 2022, saranno quindi liberi di esporre le loro opere senza alcuna limitazione di contenuto o forma estetica per una settimana nella reggia estiva della scena artistica contemporanea mondiale. I vincitori saranno informati dell’eventuale sorteggio almeno un mese prima della data della loro mostra.

Il progetto espositivo – frutto di una selezione aleatoria – è integrato da un simposio fruibile anche digitalmente. A quest’ultimo evento parteciperanno personalità di spicco, che si confronteranno sulle nuove possibilità di selezione e di accesso agli spazi espositivi pubblici e privati.

L’incalzante modello elitario che caratterizza la società postmoderna non è estraneo all’arte e alle sue forme di presentazione, perché il nuovo e crescente establishment, costituito dai super ricchi e dalle celebrità politiche o artistiche, punta principalmente sulle eccellenze artistiche promosse dal mercato per le proprie operazioni d’immagine, per il mantenimento dello status quo e per gli investimenti speculativi. Di conseguenza, gli effetti del “Winner Takes all” si diffondono sempre di più e soffocano le vecchie forme di autonomia artistica, che erano ancora legate alla tradizione della modernità. Secondo Pierre Bourdieu, se non hai un pubblico (finanziario), non hai nemmeno talento. Questo è il capovolgimento radicale dell’atteggiamento di Marcel Duchamp, che ha osato dissentire dai suoi contemporanei, a metà del XX secolo, confidando in un pubblico futuro.

Il sorteggio, già mezzo collaudato di selezione democratica nell’antichità – come nel caso dell’attribuzione di cariche politiche ad Atene o in varie situazioni descritte nell’Antico Testamento – sta attualmente vivendo una rivalutazione nella discussione di nuove forme di partecipazione democratica. Questo meccanismo aleatorio troverà oggi applicazione nel processo di selezione di Win-Win Lottery, provocando così l’auspicata discussione degli standard di valutazione convenzionali e dei modelli di classificazione.

La pratica artistica di Hannes Egger è essenzialmente caratterizzata da un approccio concettuale volto a coinvolgere e interagire con il pubblico. Le sue performance, installazioni e progetti partecipativi invitano le persone ad adottare posture e punti di vista insoliti, per riflettere sulla realtà che ci circonda e sul modo in cui condividiamo gli spazi che abitiamo. Il suo concetto artistico non è riconducibile all’idea di “opera” in senso tradizionale, ma consiste nel creare situazioni su una base di partenza aperta per vedere come queste situazioni si evolvono attraverso la partecipazione. Egger spesso fornisce coordinate o istruzioni da seguire, trasformando le stesse azioni dei partecipanti in opere d’arte, come in una specie di happening pilotato.

Esclusi alcuni lavori di carattere autobiografico, il lavoro di Thomas Sternariguarda sempre la ricerca sulle condizioni attuali della produzione artistica autonoma e la messa in discussione dei loro fondamenti sociali e politici. La visione interiore e quella sociologica ad ampio raggio sono intrecciate. Un motivo essenziale alla base di entrambi gli approcci è, secondo il famoso detto di Adorno, “né lasciare che il potere degli altri né la propria impotenza (…) rendano stupidi”. Dal punto di vista di Sterna, questo include anche strategie di auto-potenziamento che vadano oltre la propria pratica artistica, come l’ideazione e la presentazione di nuovi format espositivi, intraprendendo attività che sembrano estranee al mondo artistico o scrivendo i propri testi teorici.

Fabio Fabris

Info:

Hannes Egger e Thomas Sterna, Win-Win Lottery
Kassel
10/06 – 25/09/2022
winwinlottery
Contatti: info@winwinlottery.org

Thomas Sterna & Hannes Egger, Win-Win Lottery, 2022, 13 palloncini riempiti con elio, dimensione variabile, Kassel. Ph Thomas Sterna

Thomas Sterna e Hannes Egger all’inerno del Kulturbahnhof Kassel. Ph Thomas Sterna

Thomas Sterna & Hannes Egger, Win-Win Lottery, 2022, 13 palloncini riempiti con elio, installazione nello spazio espositivo del progetto “Win-Win Lottery” a Kassel, dimensione variabile. Ph Hannes Egger

Spazio espositivo di Win-Win Lottery, Hauptbahnhof, Kassel


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.