READING

Eugenio Carmi e Angelo Tozzi. Geometrie del colore

Eugenio Carmi e Angelo Tozzi. Geometrie del colore

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 19/01/2019 - 03/03/2019
5:30 pm - 7:30 pm

Luogo
Mercato centro culturale arte contemporanea

Categorie


Geometrie del colore – Eugenio Carmi e Angelo Tozzi
Due interpreti di poesia e musicalità del colore

Sabato19 Gennaio alle ore 17.30 al centro culturale Mercato è prevista l’inaugurazione della mostra “Geometrie del colore. Eugenio Carmi e Angelo Tozzi. Due interpreti di poesia e musicalità del colore” a cura di Andrea Fabbri.
Il mondo di Carmi è allo stesso tempo anarchico e ordinato, lo riconosci sempre e cambia sempre perché la sua arte appare semplice, ma la sua semplicità è il lento risultato di una complessità meditata e risolta.
Il suo rigore si nutre di sentimento e di una poetica forte e appassionata. Due grandi doni che lo rendono unico e inimitabile. Molti hanno scritto di questo rigore formale e della sua collocazione nella frenetica sperimentazione novecentesca, ma è certo che dall’osservazione delle sue opere se ne trae il piacere sensibile dell’esattezza, una dolcezza senza sentimentalismi e una familiarità incorporea e musicale. Le sue opere suscitano un piacere non solo intellettuale, ma anche sensoriale e immaginativo ed evocano la speranza di un mondo nuovo, uno spazio senza peso in cui lo sguardo gode della sua contemplazione, un mondo delle idee come quello di certe immaginazioni mistiche.
Perchè tutto questo? Per un antico desiderio di cambiare anche di pochissimo quel mondo, forse anche soltanto attraverso una sfumatura, un passaggio qualche barlume di coscienza sparsa nel mare magnum dell’umanità. Per Carmi tutto era occasione di incontro: il dipingere un quadro, progettare una mostra, pubblicare un libro, concepire un evento. Quella di Carmi è dunque la scelta di uno spirito libero, ansioso ma fondamentalmente ottimista, convinto che la vita sia piene di coseinteressanti e valga la pena di essere vissuta creativamente e responsabilmente.
Angelo Tozzi fa parte di una “elite” di autori con linguaggio espressivo rivolto all’arte esatta ed all’astrazione geometrica, un tipo di estetica incline alla rappresentazione di forme d’arte aniconiche. Il lavoro di Angelo Tozzi invita a gettare lo sguardo verso il rapporto tra musica e colore e agli stati d’animo che tutti i giorni ci accompagnano. Il rapporto tra musica e colore non è nuovo, tanti artisti hanno cercato di dare vita alle proprie opere prendendo spunto chi dalla musica jazz, chi dalla musica sinfonica. Alcuni artisti si sono cimentati in “performances” mentre gruppi jazz suonavano in contemporanea alla creazione dell’opera stessa. La pittura astratta è una sintesi delle emozioni esensazioni del mondo che circonda l’artista, emozioni e sensazioni che sono legate al contesto generale in cui l’artista vive quotidianamente. Così come la tristezza o la drammaticità si esprime in
musica con accordi in tonalità “minore”, con dissonanze o con armonizzazioni non immediatamente intuitive, anche la pittura riesce a trasmettere le stesse cose con l’utilizzo delle appropriate armonie di colori, con le geometrie a volte illusorie e con trame che trasportano l’osservatore verso mondi in cui non esistono immagini del mondo intorno a noi, ma stati d’animo trasmessi dal colore. Per rappresentare gioia non è necessario mostrare una situazione allegra con persone che ballano o ridono, ma si può ottenere lo stesso risultato con colori che si armonizzano, ma nel contempo
attraverso trame e intrecci che ci richiamano alla quotidianità della nostra vita e ai momenti piacevoli che ci rimangono impressi. Il ricordo di questi momenti col tempo spesso sbiadisce e rimane una sensazione colorata che ci accompagna nel tempo. Colore quindi che l’immaginazione dell’artista trasforma in forza spirituale ed energia delle nostre sensazioni. La geometria strutturale a cui Angelo Tozzi si è dedicato è una conseguenza della sua pulizia interiore e della sua tensione emotiva in cui non si rappresenta niente, ma si riesce a rappresentare tutto.

GEOMETRIE DEL COLORE
Eugenio Carmi e Angelo Tozzi. Due interpreti di poesia e musicalità del colore
Mercato centro culturale
19 Gennaio – 3 Marzo
Inaugurazione sabato 19 gennaio ore 17.30
Presentazione a cura di Andrea Fabbri
L’ingresso è libero
Cataloghi disponibili in mostra
Orari:
martedì e mercoledì 9.30-12.30
giovedì, venerdì, sabato 9.30-12.30 15.30-18.30
domenica 15.30-18.30
chiuso lunedì
Info:
Mercato centro culturale arte contemporanea
Piazza Marconi, 1 – 44011 Argenta FE
Tel. 0532 330276
E-mail: r.rizzioli@comune.argenta.fe.it
Sito web: http://www.comune.argenta.fe.it/notizia/1067/geometrie-del-colore–eugeniocarmi-eangelo-
tozzi

image_pdfimage_print

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.