READING

Franco Accursio Gulino. Black Friday

Franco Accursio Gulino. Black Friday

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 30/03/2019 - 30/05/2019
7:00 pm - 9:00 pm

Luogo
Hôtel de Paris

Categorie No Categorie


Franco Accursio Gulino

BLACK FRIDAY 

Dal 30 Marzo 2019 al 30 Maggio 2019

Hôtel de Paris Monte-Carlo

Vernissage Domenica 30 Marzo 2019, ore 19:00

 

Dopo il debutto alla manifestazione “Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018”, la mostra “Black Friday” dell’artista Franco Accursio Gulino approda in una seconda tappa presso l’Hôtel de Paris di Monte-Carlo.

Al centro del discorso di Gulino vi è una forte denuncia, non solo al sistema artistico ufficiale, ormai viziato da convenienze e interessi personali tra galleristi, critici d’arte e collezionisti, ma anche agli “artisti” che fanno della commercializzazione e della rapida riconoscibilità stilistica i loro unici padroni. Per Franco Accursio Gulino questi atteggiamenti offendono la vera arte, quella contraria ad ogni forma di mercificazione e di compromessi intellettuali, che non necessita di materiali nobili per dimostrare tutte le sue potenzialità linguistiche e ideologiche, ma, che riesce a esprimere il proprio contenuto anche attraverso materiali di scarto, nobilitandoli.

Fanno da contorno alle opere del maestro Gulino i testi dei critici d’arte Stefania Giacchino e Anthony Francesco Bentivegna, che hanno documentato ed espresso il loro pensiero su questa tappa del viaggio artistico dell’autore.

Nel suo testo Stefania Giacchino spiega:

“[…] La serie Black Friday è uno dei momento di riflessione di Franco Accursio Gulino con un marcato riferimento alla situazione odierna e dunque all”arte in saldo’ come ad un’arte svilita che attira continuamente nuovi protagonisti e nuovi acquirenti e che non guarda alla sostanza ma alla forma. Nell’arte di Gulino, come nel progetto, le idee si sovrappongono e i personaggi si intrecciano in un esuberante gioco di rimandi che vanno avanti e indietro nel tempo in un pulsare, come quello del cuore di Gulino, per l’Arte (con la A maiuscola). Giorno dopo giorno, lavorando senza interruzione, nascono sogni che si imprimono nella tela e divengono realtà e che si materializzano attraverso i personaggi dei suoi film o delle sue installazioni. Reminiscenze di idee del passato che vengono rielaborate con gli strumenti affinati nel presente […]”.

Mentre, nel secondo testo critico lo storico dell’arte Anthony Francesco Bentivegna:

“[…] Come nel riutilizzo di porte antiche e pezzi di relitti navali (realizzati da lui stesso in passato), in “Black Friday” avviene un’operazione di riqualifica, ma soprattutto di salvataggio, verso oggetti futili di uso limitato come i materiali pubblicitari. Manifesti, poster, pubblicità e cataloghi delle collezioni d’abbigliamento diventano supporti ospitanti della pittura di Franco Accursio Gulino. Rilevando alcune parti salienti dell’immagine stampata ne altera le espressioni facciali (come il sorriso della modella che si tramuta in un ghigno malefico o in un urlo). L’invasione del colore e della forma può enfatizzare, alterare o distruggere l’immagine-fondo […]. In “Black Friday” vi è una denuncia, un forte grido verso la società contemporanea, la società dei consumi, delle speculazioni, una società abituata a guardare, ma non a osservare. È proprio questo il compito dell’Artista: suscitare la riflessione nell’uomo comune in modo che si possa elevare intellettualmente”.

image_pdfimage_print

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.