READING

Memento vivere: una performance (e videoarte) lung...

Memento vivere: una performance (e videoarte) lunga 20 anni

Mappa non disponibile

Data / Ora
Date(s) - 18/09/2021
6:00 pm - 8:00 pm

Categorie


Memento Vivere: un’opera che si concluderà tra 20 anni

Oggi genitori e figli sono videoripresi nell’ultimo saluto di addio. Tra 20 anni chi rimarrà tornerà a parlarne. La nuova videoperformance di Kyrahm, Mariaelena Masetti Zannini e Julius Kaiser 

Un’opera che si concluderà tra 20 anni, dove genitori e figli partecipano alla realizzazione di una performance che verrà documentata per un progetto di videoarte dove sono invitati a dirsi tutto, come in un imminente addio.

Si siedono l’uno di fronte all’altro e, in un atto estremo d’amore, cercheranno di non lasciare nulla in sospeso. Dirsi frasi come ad esempio “ti voglio bene”, “mi hai fatto male”, “scusa, ho sbagliato” è spesso difficile e durante la performance si cercherà il confronto, si confideranno segreti,  si esprimerà attraverso gesti e parole tutto ciò che si vorrebbe comunicare ai propri cari.

È la nuova videoperformance di Kyrahm, Mariaelena Masetti Zannini e Julius Kaiser.
Tra 20 anni, chi rimane racconterà ricordi, nostalgie, conquiste, perdite, successi, fallimenti del patto fatto.

Il lavoro nasce dalla riflessione in un’epoca dove molte persone non hanno potuto dirsi addio.

L’azione dal vivo prevede la partecipazione di genitori e figli che spontaneamente vogliano prendere parte al progetto con documentazione.

La prima tappa è prevista a Napoli il 18 settembre a Castel dell’Ovo per Art Performing Festival a cura di Gianni Nappa.

Dopo l’azione la performance “L’Urlo” di Kyrahm: dalle vette di palazzi di diverse città del mondo alla stessa ora, decine di performance artist (tra cui Andrea Zittlau dalla Germania, Fenia Kostsopoulou da Londra) lavoreranno sul concetto di grido come atto di liberazione.

Le persone che vogliono prendere parte all’iniziativa possono scrivere a mementovivereperformance at gmail.com

 Le artiste

Kyrahm è un’artista italiana che opera in ambito internazionale nel campo della performance art, della videoarte tra arte contemporanea e teatro d’avanguardia.

Lavora spesso con Julius Kaiser, pseudonimo di Julia Pietrangeli, regista e performance artist. Cercando un costante dialogo con il cinema, elaborano video e documentari sperimentali.

La loro ricerca è oggetto di studio presso Accademie e Università in Europa, negli Stati Uniti e in America Latina. Hanno ottenuto in Italia e all’estero riconoscimenti e premi istituzionali presentando il lavoro presso mostre, rassegne, festival.

Il progetto “Memento vivere” nasce in collaborazione con Mariaelena Masetti Zannini, regista, attrice, performer, vincitrice di premi a carattere nazionale, attiva da molti anni in ambito multidisciplinare tra poesia, letteratura, drammaturgia, teatro sia classico che sperimentale e realizzazione di corti.


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.