READING

UNIVERSICONDIVISI Contemporaryart JELMONI STUDIO...

UNIVERSICONDIVISI Contemporaryart JELMONI STUDIO GALLERY

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 14/12/2021 - 21/12/2021
12:00 am

Luogo
Oratorio della Passione

Categorie


JELMONI STUDIO GALLERY

“UNIVERSICONDIVISI”

ORATORIO DELLA PASSIONE – BASILICA S. AMBROGIO – MILANO

Apertura h. 17:00

14 dicembre 

L’Oratorio della Passione è un noto spazio espositivo a Milano, situato nello storico centro, vicino ai più importanti spazi culturali del Fuori Salone e del Quadrilatero della Moda. La centralità di Milano nel contesto europeo è un elemento preferenziale per l’assegnazione di progetti culturali che valorizzano il nostro patrimonio e rafforzano le collaborazioni. Milano, ambasciatrice dell’Italia nel mondo.

Questa rete di relazioni si sovrappone all’area urbana ed ha la sua convergenza al centro, patrimonio di storia e fucina di futuro.

IL PROGETTO

In un momento storico in cui gli universi visivi condivisi hanno rivoluzionato il concetto di arte, gli spettatori di oggi si confrontano contestualmente con le nuove produzioni e il passato. Questa esperienza quotidiana vissuta da un ampio pubblico generi orizzonti visivi e mentali in cui è possibile interrogarsi sulle funzioni passate e attuali del vedere arte per riconsiderare il suo potere seduttivo e ruolo culturale.

Una mostra ispirata all’umanesimo. Un umanesimo non su un ideale da inseguire, né tanto artistico meno caratterizzato dalla celebrazione dell’uomo come essere capace di dominare su quanto lo circonda; semmai un umanesimo che celebra la capacità dell’uomo, attraverso l’arte.

Le opere nasceranno dalla ricerca diversificata alla ricerca di elementi e linguaggi di incontro tra leggerezza e complessità da cui avventurarsi nell’esplorazione delle geografie psicologiche, politiche e sociali della cultura contemporanea globale. L’arte è un pretesto per indagare concetti chiave del nostro presente, quali l’identità, nazionalità, la democrazia, il potere, la libertà, la partecipazione e i cambiamenti sociali.

EXHIBITING ARTISTS

Marc Aronson, Alban Luherne, Lou Sheldon, ARKEO Industiale Design, Elvio Arancio, 

Guanzhong Ge, Lukas Horst, Giorgio Andrighetto, Giuseppe Patanè, Ennio Zangheri, Davide Ricchetti,

Corrado De Benedictis, Manuela Marussi, Ida Fattori, Sara Cafarelli, Lorenzo Stoni, Monica Raiteri,

Elena Rizzardi, Elisabetta Mariani, Gianluigi Zoncati, Sebastian Siebel 

LOCATION – BASILICA S. AMBROGIO MILANO “ORATORIO DELLA PASSIONE”

Le scritture relative alla confraternita di S.Maria Passione “propanile canonicorum” della altezza di quelle del chiostro di S.Maria della Pace. E’ probabile che allo stesso Guiniforte risalga il progetto del piccolo edificio caratterizzato da un vano quadrangolare, con doppia volta a crociera, e da un’absidiola, sempre quadrata, con un’elegante volta ad ombrellone che si innesta su un sistema variato di lunetta e vele: un episodio innovativo e foriero di importanti applicazioni nell’architettura milanese di fine Quattrocento. Alla decorazione pittorica cinquecentesca seguirono altri interventi architettonici come l’apertura della grande finestra termale in facciata. La storiografica settecentesca e ottocentesca ha spesso confuso le vicende di questo edificio con quelle dell’omonimo oratorio situato presso il campanile dei monaci e utilizzato dalla confraternita dell’Assunzione. Sciolte le confraternite alla fine del XVIII, l’oratorio sul lato del monaci venne secolo, mentre quello sul lato canonica venne ceduto nel 1812 all’amministrazione delle basilica di S.Ambrogio. Adibito a laboratorio tessile, venne nuovamente confiscato nel 1886 e tre anni dopo venne venduto ad un vinaio. La documentazione offerta da Caffi e Beltrami, insieme ai lacerti sopravvissuti all’interno dell’oratorio, consente un’ipotesi di ricostruzione iconografica dell’intera decorazione. Sulle pareti del vano, scandite dalla doppia campata, si trovano la Flagellazione, l’Orazione dell’Orto, l’Ascensione e la Discesa dello Spirito Santo. I frammenti relativi allAscensione, oggi Victoria and Albert Museum, immaginare di queste scene affrescate entro le grandi lunette (Cristo che sale al cielo) e su una fascia sottostante (Gli astanti). Sulla controfaccia era dipinta l’Ultima Cena. Sulle pareti dell’abside si intuisce nelle tre Marie che escono da Gerusalemme il prologo della Resurrezione, mentre a sinistra è più evidente l’Incontro tra Gesù giardiniere e la Maddalena, con le Marie al sepolcro sulla destra e, forse, i Discepoli di Emmaus sulla sinistra. Ai lati sul fondo due figure profetiche: probabilmente Isaia e Davide, che abitualmente affiancano la Crocefissione, verosimilmente. Presentata nella zona centrale. Nelle lunette gli Angeli reggono gli strumenti della Passione; al centro della volta dell’aula si trova l’Agnello mistico; nel sottarco i Dottori della Chiesa. Nelle vele uno straordinario repertorio di grottesche accompagna simboli eucaristici e mariani.

AAVV, Oratorio della Passione in Sant’Ambrogio a Milano. RISANAMENTO DEGLI INTONACI E RESTAURO DEGLI AFFRESCHI, Milano (2004)

“UNIVERSICONDIVISI” è un progetto della Jelmoni Studio Gallery curato da Stefano Gramantieri business partner della galleria Jelmoni, esperto in relazioni internazionali, vive a Londra e coordina la complessa ricerca di artisti internazionali affermati e ne segue la completa gestione.

JELMONI STUDIO GALLERY

“UNIVERSICONDIVISI”

ORATORY OF THE PASSION – BASILICA S. AMBROGIO – MILAN – ITALY

Opening and inauguration:

14th of December 2021, 5pm

ABOUT THE PROJECT

The Oratory of the Passion is a well-known exhibition space in Milan, located in the historic center, close to the most important cultural spaces of the Fuori Salone and the Quadrilatero della Moda. The centrality of Milan in the European context is a preferential element for the assignment of cultural projects that enhance our heritage and strengthen artistic collaborations. Milan, is with no doubt the ambassador city of Italy to the world.

This network of relationships overlaps the urban area and has its convergence at the center, a heritage of history and a forge of the future.

THE PROJECT

In this special historical moment in which shared, common visual universes have revolutionized the concept of art, today’s viewers are confronted with new productions and the past at the same time. This daily experience lived by a wide audience generates visual and mental horizons in which it is possible to question the past and current functions on how to see the art in order to reconsider its seductive power and cultural role.

An exhibition inspired by humanism. A humanism not based on an ideal to be pursued, nor artistic much less characterized by the celebration of man as being capable of dominating what surrounds him; if anything, a humanism that celebrates man’s ability, through art.

The works see their genesys from diversified research in search of elements and languages in the middle between lightness and complexity from which to venture into the exploration of the psychological, political and social geographies of contemporary global culture. Art is a pretext to investigate key concepts of our present, such as identity, nationality, democracy, power, freedom, participation and social changes.

EXHIBITING ARTISTS

Shinjiro Tanaka, Marc Aronson, Alban Luherne, Lou Sheldon, Paul ChristenerARKEO Industriale Design

Guanzhong Ge, Lukas Horst, Giorgio Andrighetto, Giuseppe Patanè, Ennio Zangheri, Davide Ricchetti,

Corrado De Benedictis, Manuela Marussi, Ida Fattori, Sara Cafarelli, Lorenzo Stoni, Monica Raiteri,

Elena Rizzardi, Elisabetta Mariani, Gianluigi Zoncati, Sebastian Siebel

LOCATION – BASILICA S. AMBROGIO MILANO “ORATORY OF THE PASSION”

“UNIVERSICONDIVISI” is a project of the Jelmoni Studio Gallery curated by Stefano Gramantieri, business partner of the Jelmoni gallery, an expert in international relations, he lives in London and coordinates the complex research of established international artists and follows their complete management.

JELMONI STUDIO GALLERY 

Gallery Assistants

Martina Sisti

Nicole Piva

Technical Staff

Rodolfo Santini

Mirella Pende

Katia Dossena

Jelmoni Studio Gallery 

Milano, Berlino, Londra

via Molineria S. Nicolò,8 (Piacenza) – Ita0039 0523 490827 349 7198665

www.jelmoniexhibitions.com

www.jelmonigallery.com

https://www.facebook.com/pages/Jelmoni-studio-gallery/242951759109959

https://www.instagram.com/jelmonistudiogallery/


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.