READING

Voci. Vittorio Corsini con Fabio Genovesi

Voci. Vittorio Corsini con Fabio Genovesi

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 04/10/2019 - 31/12/2019
6:30 pm

Luogo
Cinema Passerotti

Categorie


Venerdì 4 ottobre inaugura a Peccioli la seconda tappa di VOCI, un progetto di Vittorio Corsini per il Comune di Peccioli in collaborazione con la Fondazione Peccioliper.

VOCI nasce dalla volontà di creare all’interno del territorio del Comune di Peccioli un percorso artistico-letterario che partendo dalla cittadina toscana raggiunge i borghi circostanti portando i visitatori alla scoperta di luoghi nuovi e inesplorati. Il progetto si colloca all’interno di una più ampia strategia culturale, iniziata alla fine degli anni Novanta e mai interrotta, che ha visto Peccioli e tutto il suo territorio arricchirsi diventando un luogo privilegiato per il linguaggio del contemporaneo. Dopo la realizzazione nel 2018 di sei installazioni permanenti nate dalla collaborazione tra l’artista Vittorio Corsini e alcuni noti scrittori italiani – Laura Bosio, Mauro Covacich, Maurizio de Giovanni, Romano De Marco, Ferruccio Parazzoli, Laura Pugno – VOCI si arricchisce di una nuova opera permanente.

In questa seconda edizione del progetto la scrittura di un racconto è affidata a Fabio Genovesi che ispirato dal Cinema Passerotti di Peccioli ci regala “La Messa in cinemascope”. Narrata dallo stesso autore, la storia trova modalità di ascolto nella nuova installazione di Vittorio Corsini, “Trailer“, all’interno dell’ex cinema del paese. L’artista interviene su una delle poltroncine collocate nella platea creando una sorta di postazione “fantastica” che grazie all’interazione con i visitatori trasporta in una dimensione sonora e visiva fuori dal tempo. I ricordi di Genovesi bambino si fanno memoria collettiva e la voce dell’autore diventa magicamente quella del cinema: “(…) di colpo le luci si spegnevano e partiva la musica fortissima dagli altoparlanti, allora tornavo con gli occhi spalancati là davanti, e mi tenevo forte al legno del sedile, pronto a una nuova messa in onore delle mie divinità preferite. Che erano Godzilla, King Kong, Dracula, Frankenstein e altri mostri favolosi. (…) E poi, all’epoca, i film erano magici, e somigliavano davvero a entità superiori e venerabili. Infatti ti aspettavano lì, nel loro tempio, ed eri tu che dovevi andare ad adorarli. Nei cinema, che erano tantissimi in ogni città e cittadina, ma anche nei posti più piccoli e sperduti, quelli che ci passi per caso e anzi per sbaglio, e non immagini l’inestimabile, sbilenca bellezza delle persone che ci vivono, uniche ed estrose e con la mente che ribolle di idee folli e geniali insieme, che in città non c’è mai il tempo di considerare”.

Il Cinema Passerotti inizia la sua attività nel 1927 e come molti altri cinema italiani, chiude i battenti nel 1983. Da alcuni anni l’Amministrazione Comunale ha avviato un recupero architettonico di questa storica struttura ricca di memorie e suggestioni, restituendola ai cittadini con una nuova funzione. Luogo di ritrovo e di passaggio, accoglie progetti cinematografici speciali ed eventi estemporanei. La nuova installazione permanente di VOCI sarà un motivo in più per visitarla.

In occasione del Book Pride – la Fiera Nazionale dell’Editoria Indipendente che si terrà a Genova presso il Palazzo Ducale dal 18 al 20 ottobre 2019VOCI sarà ospite dello stand della casa editrice EMONS libri&audiolibri, partner del progetto già dalla sua prima edizione. Domenica 20 Ottobre, presso la Sala Camino – sempre nell’ambito della fiera – alle ore 14.00 il progetto sarà presentato al pubblico. Interverranno l’artista Vittorio Cosini, la curatrice editoriale di VOCI Sandra Furlan, il sindaco di Peccioli Renzo Macelloni e la scrittrice Laura Bosio.

Vittorio Corsini nasce a Cecina (Livorno) nel 1956, vive e lavora a Milano. Ha compiuto studi storico-artistici all’Università di Pisa, presso la Facoltà di Lettere Moderne. La ricerca di Corsini si estende attraverso tre decenni di intensa attività nel campo della scultura e dell’installazione. Alla fine degli anni ’80 realizza la sua personale alla Galleria L’Attico di Roma. Successivamente espone con mostre personali o collettive al Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, Prato, 1993, 2000, 2002, 2004; alla XII° Quadriennale Nazionale d’Arte, Roma, 1996; a Palazzo Fabroni, Pistoia, 2002, 2009, 2013; al Palazzo delle Papesse, Siena, 2002, 2003; al Salone Villa Romana, Firenze, 2004; al Fri-Art Centre d’Art Contemporain, Friburgo, 2007; alla Galleria Claudio Poleschi Arte Contemporanea, Lucca, 2007; al Museo Oratorio di Santa Maria della Vita, Bologna, 2008; al MACRO, Roma, 2010 e 2011; alla Fondazione Pomodoro, Milano, 2010; al Museo Giovanni Fattori, Livorno, 2010; alla Galleria Civica di Modena, Modena, 2012; a Art Center, Seoul, 2013; alla Fortezza Nuova, Livorno, 2013; al Mart, Rovereto, 2013; al Palazzo della Permanente, Milano, 2015; al Museo di Palazzo Pretorio, Prato, 2015; alla Galleria Cardi, Pietrasanta, 2015; alla Officina Fondaco, Bruxelles, 2016; al Kulturzentrum, Graz, 2017; alla Katholischen Fakultät, Graz, 2017; al Palazzo Archinto, Milano, 2017; a LaGalleria e La Corte Vecchia, Palazzo Ducale, Mantova, 2017; da Vannucci Arte Contemporanea, Pistoia, 2018; alla Ex Dogana di Terra, Verona, 2018; a Arte in Fabbrica, Calenzano 2019; alla Galleria Frediano Farsetti, Milano e Cortina 2019. Tra i numerosi progetti di arte pubblica, ricordiamo i lavori: Chi mi parla?, commissionato dal Comune di Luicciana (Prato), 2007; codice rosso a Milano e Uomini per l’ospedale di Campostaggia (Poggibonsi/Siena), 2008; Parma 33# a Torino, 2009; HARMONY mura dionigiane a Siracusa nel 2015; Lights mood, ingresso Polivalente a Peccioli 2017; Voci, Peccioli 2018.

Fabio Genovesi (Forte dei Marmi, 1974) è uno dei più apprezzati scrittori italiani. Scrive soggetti per il cinema e spettacoli teatrali, ha pubblicato racconti, romanzi, biografie, saggi e traduzioni di autori statunitensi. Ha scritto il romanzo “Versilia Rock City” (2008), “Esche vive” (2011) tradotto in dieci paesi tra cui Stati Uniti e Israele, il saggio cult “Morte dei Marmi” (2012), “Tutti primi sul traguardo del mio cuore” (2013), “Chi manda le onde” (2015), “Il mare dove non si tocca” (2017) con il quale ha vinto nel 2018 il Premio Viareggio. Nel 2019 pubblica il romanzo per ragazzi “Rolando del camposanto”. Nel 2015, grazie a “Chi manda le onde” è il vincitore della seconda edizione del Premio Strega Giovani. Il romanzo è anche entrato nella cinquina dei titoli finalisti dell’edizione maggiore dello Strega, lo stesso anno.

INFORMAZIONI / SCHEDA TECNICA
Titolo:
VOCI, Vittorio Corsini con Fabio Genovesi

Un progetto di Vittorio Corsini per il Comune di Peccioli in collaborazione con Fondazione Peccioliper
Progetto editoriale a cura di Sandra Furlan
In collaborazione con EMONS libri&audiolibri

 Inaugurazione venerdì 4 ottobre 2019, Peccioli, Cinema Passerotti, alle ore 18,30

Sabato 5 ottobre a partire dalla ore 15.00 sarà attivo un bus-navetta gratuito (su prenotazione) per visitare le sette opere permanenti realizzate per VOCI: Campanile della Chiesa di San Verano, Piazza del Popolo, Peccioli; Chiesa del Carmine, Piazza del Carmine, Peccioli; Cinema Passerotti, viale Mazzini, Peccioli; Oratorio della Santissima Annunziata, Via Santa Maria, Ghizzano; Chiesa di San Giorgio, Via di Cedri, Cedri; Chiesa dei Santi Rocco e Sebastiano, Via Vittorio Veneto, Fabbrica; Chiesa delle Serre, Le Serre, Peccioli.

Per informazioni e prenotazione bus-navetta:

Fondazione Peccioliper, tel 0587 672158, da lunedì a venerdì 9-13 / 15-17; info@fondarte.peccioli.net; www.fondarte.peccioli.net; Ufficio informazioni e accoglienza turistica del Comune di Peccioli, tel. 0587 936423, martedì, giovedì, venerdì 10-13 e mercoledì, sabato, domenica 10-13 /15-17

Ufficio Stampa:

Silvia Pichini silviapichini@gmail.com, mob. +39 347 45 36 136

image_pdfimage_print

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.