READING

SMACH. Biennale di Land Art nelle Dolomiti

SMACH. Biennale di Land Art nelle Dolomiti

Mappa non disponibile

Data / Ora
Date(s) - 10/07/2021 - 12/09/2021
Tutto il giorno

Categorie


Inaugura il 10 luglio 2021 la 5° edizione di SMACH, la biennale internazionale di Land Art delle Dolomiti

Sono fruibili, dal 10 luglio al 12 settembre, le 10 opere vincitrici del concorso internazionale di Land Art SMACH.
Le opere site-specific installate all’interno di aree protette delle Dolomiti – patrimonio Unesco – sono accessibili esclusivamente a piedi. Un progetto innovativo di arte green e glocal.

San Martin de Tor (BZ), 21/06/2021 – La 5° edizione di SMACH – Constellation of art, culture & history in the Dolomites – apre al pubblico il prossimo 10 luglio. Le opere, allestite durante le residenze tra il 31 maggio ed il 4 giugno scorsi, saranno esposte fino al 12 settembre 2021. Gli artisti vincitori sono: Sara Ambrosini & Giorgia Marchetti, Atelier Poem: Alice Cecchini & Roman Joliy, Nicoletta Aveni & Elisabetta Trussoni, Jose Antonio Barrientos de Oria, Notta Caflisch, Dimitri Khramov, Arturs Punte & Jekabs Volatovskis, Giacomo Savio, VAZ: Andrea Ventimiglia & Alessandro Zotta, Xinge Zhang& Jiaqi Qiu. I lavori sono stati selezionati da una giuria internazionale coadiuvata da Guus van den Hout e composta da: Julia Bornefeld, Gehard Demetz, Giacinto Di Pietrantonio, Giulia Ferracci.
Le opere sono installate in location incontaminate della Val Badia, nelle Dolomiti, patrimonio dell’Unesco. La manifestazione vuole mettere in contatto, attraverso la disciplina artistica della Land Art, la bellezza dell’arte con quella della natura. Per immergersi appieno in questa visione di arte-green, è stato organizzato un percorso escursionistico di trekking della durata di tre giorni, una vera e propria “esperienza” in cui respirare arte a pieni polmoni.
I progetti di SMACH sono concepiti appositamente per i siti prescelti. Le opere sono selezionate sia per la rispondenza al tema proposto – “Fragile” è la parola scelta per la presente edizione – che per la misura in cui innescano un dialogo tra le tematiche sociali attuali e la cultura del territorio dolomitico, ricco di tradizioni, storia ed architettura. Un progetto “glocal” che coniuga realtà locali con tematiche comuni a livello internazionale. L’ambizione di SMACH è la promozione, attraverso l’arte, di una visione di futuro condiviso e sostenibile.
Infine, in Val dl’Ert (in ladino: Valle dell’Arte) si potranno scoprire le opere dell’Art Park, una collezione permanente che si arricchisce, di volta in volta, delle acquisizioni di alcune delle opere più significative che hanno partecipato alle edizioni precedenti di SMACH.

Le opere di SMACH 2021:

Il tema dell’edizione 2021 di SMACH è la parola “Fragile”, argomento strettamente legato al momento storico della pandemia. I partecipanti si sono cimentati liberamente sul tema, offrendo il loro contributo senza limiti di tecnica e contenuto, ma mantenendo sempre l’attenzione al contesto paesaggistico e culturale nel quale intervengono.
Le opere sono state selezionate tra 1061 progetti inviati da 72 paesi di tutto il mondo.
Ogni opera è stata ideata appositamente per uno dei siti selezionati dalla Biennale SMACH.


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.