READING

SYMPATRIC AREAS | Alice Schivardi | A suon di ali

SYMPATRIC AREAS | Alice Schivardi | A suon di ali

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 12/05/2019
12:30 pm - 7:00 pm

Luogo
Oasi Monumento Naturale

Categorie


Domenica 12 Maggio 2019 alle ore 12:30 lo spazio indipendente artQ13 inaugura il progetto Sympatric Areas presso l’Oasi Monumento Naturale Palude di Torre Flavia con l’artista Alice Schivardi che presenterà A suon di ali, opera performativa e video, frutto della ricerca condotta dall’artista sul luogo a partire da un’analisi ornitologica dell’ambiente e da una riflessione sulle antiche pratiche cultuali sugli uccelli.

A suon di ali è il primo appuntamento del progetto Sympatric Areas nato per coniugare la ricerca artistica ed ecologica a partire dall’area della Palude di Torre Flavia che si sviluppa lungo la costa tirrenica tra Cerveteri e Ladispoli. Come indica il titolo stesso, Simpatria, si riferisce alla coabitazione di diverse specie che si trovano nella stessa area geografica. Tale significato nel progetto condotto da artQ13 diventa metafora di indagine trasversale non solo in termini ambientali, ma anche di analisi delle dinamiche di coesistenza urbane, agricole, economiche, sociali e culturali.

Nella ricerca condotta da Schivardi -da sempre impegnata nel rintracciare le interconnessioni invisibili che legano gli elementi dell’Universo- oggetto di indagine diviene il legame tra esseri umani e uccelli attraverso l’ornitomanzia e l’antica pratica dell’uomo di leggere nel comportamento degli uccelli segnali di comunicazione con l’aldilà o previsioni del futuro. In questo ampio spettro di riflessione che intreccia liberamente ecologia, etologia e le discipline legate al culto, l’artista ha concepito A suon di ali, un rito-performance realizzato in collaborazione con Claudio Montuori (artista specializzato nella riproduzione del suono degli uccelli), per interpretare le invisibili connessioni del mondo degli uccelli, le loro pratiche di corteggiamento e accoppiamento, le misteriose reti di comunicazione. Lo studio delle 180 specie di uccelli che popolano l’area di Torre Flavia, di cui 40 a rischio di estinzione, ha portato Schivardi a realizzare un abito-scultura ispirato alle presenze ornitologiche dell’ambiente. L’abito-scultura sarà indossato dall’artista durante l’azione performativa come elemento mimètico e magico allo stesso tempo.

COME ARRIVARE

Pullman organizzato

E’ possibile prenotarsi per il pullman organizzato Roma – Palude di Torre Flavia fino a esaurimento posti (max 56) chiamando il numero 328 3034215

ANDATA domenica 12 maggio:

ore 10.30 Stazione Tiburtina

ore 12:00: Torre Flavia

RITORNO domenica 12 maggio:

ore 15.00: Torre Flavia

ore 16:00: Stazione Tiburtina

*Gli orari sono indicativi e dipenderanno dal traffico e dalla puntualità dei passeggeri.

In macchina

Prendere l’Autostrada A12 Roma-Civitavecchia (uscita Ladispoli-Cerveteri). Dopo l’uscita proseguire per Ladispoli in Via Settevene Palo ed una volta giunti alla rotatoria prendere la prima uscita a destra per trovarvi sull’Aurelia. Proseguire fino a svoltare a sinistra in Via Fontana Morella. All’incrocio con Via Roma vi troverete davanti uno dei due ingressi alla palude. L’ingresso principale si trova poco più avanti in Via Roma 141.

Mezzi pubblici

Da Civitavecchia o da Roma si consiglia il treno regionale, fermata Ladispoli-Cerveteri. Quindi proseguire con l’autobus urbano in direzione Torre Flavia. In alternativa si può scendere alla fermata di Marina di Cerveteri e proseguire a piedi per circa 20 minuti.

INFO & CONTATTI

Silvia Filippi silfilippi@gmail.com – 340.1238485

Carlo Caloro calorocarlo@gmail.com – 340.9613486

www.artq13.com


  1. Samantha

    4 Maggio

    L’illuminante magia dell’Arte. Grazie’Alice Schivardi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.