READING

Treviso punta sull’arte emergente: apre a Vi...

Treviso punta sull’arte emergente: apre a Villorba la 21Gallery

È non lontano dal centro di Treviso che si assiste all’apertura di una nuova galleria d’arte contemporanea dedicata all’arte emergente nelle sue accezioni più “urban” e “street”: la 21Gallery – così chiamata in riferimento al 2021, anno della sua fondazione – è una scommessa che si direbbe già vincente per le finalità e gli intenti che guidano gli ideatori del grande progetto.

In prima fila tre imprenditori, nomi noti nel Nord-Est e con grande esperienza nel campo del contemporaneo: Davide Vanin, giovane trevigiano attivo nel settore con il suo Cantiere Art District, dal 2018 geniale connubio di cocktail bar e galleria d’arte; Massimiliano Mucciaccia, fondatore e titolare di Mucciaccia Gallery-Modern & Contemporary Art Gallery, con sedi a Roma, Cortina, Londra, Singapore e New York; e Alessandro Benetton, fondatore e Presidente del gruppo 21 Invest e collezionista d’arte contemporanea.

Accomunati da una mission ambiziosa, che punta a valorizzare i giovani talenti nel campo delle arti visive, generare un impatto positivo sul territorio con programmi dedicati alle scuole e operazioni di Street Art finalizzate a valorizzare il patrimonio pubblico, e insieme sostenere cause benefiche, devolvendo almeno il 20% degli utili. Questi ultimi quest’anno saranno destinati ad art4sport Onlus, l’associazione presieduta da Teresa A. Grandis e nata nel 2009 dalla storia di Bebe Vio, con l’obiettivo di promuovere lo sport come terapia per il recupero fisico e psicologico di bambini e ragazzi portatori di protesi di arto.

«Stiamo cercando di allargare il più possibile i nostri orizzonti, inizieremo a collaborare con il territorio ed educare le persone a conoscere le potenzialità degli artisti emergenti. Il tutto all’interno di un progetto più ampio, battezzato Treviso Art District, la cui area sarà arricchita da uno spazio dedicato al design, un ristorante gourmet che prende il nome di Vite guidato da uno chef stellato, aree formative e l’hydroponic house» spiega la direttrice Vittoria Beggiato, che ha alle spalle solide esperienze nella gestione della Galleria Mucciaccia a Roma e Cortina.

È con queste eccezionali premesse che la 21Gallery ha aperto ufficialmente il 27 novembre 2021, inaugurando la sua prima esposizione con “When Urban Attitudes Become Contemporary Art”, a cura di Cesare Biasini Selvaggi.  Ventisei gli autori in mostra, già attivi nella Urban art: 2501, Alberonero, Roberto Alfano, Giorgio Bartocci, Gonzalo Borondo, BR1, Edoardo Caimi, CANEMORTO, Roberto Ciredz, Alessandro Cripsta, Matteo Ceretto Castigliano (CT), El Gato Chimney, Oliviero Fiorenzi, GeometricBang, Guerrilla Spam, Hardchitepture, Greg Jager, Jerico, Ligama, Moneyless, Domenico Romeo, Sbagliato, STEN • LEX, Francesco Tosini, Daniele Tozzi, UNO.

L’ingresso si apre ai visitatori con Organismo, installazione di pittura e sculture in argilla del noto collettivo fiorentino Guerrilla Spam, accostato al trittico Genesi di Gonzalo Borondo Moreno, artista urbano di fama internazionale. Si susseguono alle pareti le opere di Canemorto (Sacakortxo, Carlo giallo su sfondo di tre cani #4 e Carlo giallo su sfondo di tre cani #6) e le grandi tavole in legno dipinte di Roberto Alfano, con riferimenti all’Art Brut. Riconosciamo lo stile di 2501 (aka Jacopo Ceccarelli), in due ceramiche geometriche affiancate ad un grande pannello con una ricerca sulle linee monocromatiche, e del duo romano Sten Lex, con le opere Confini XXL e Mare Industriale, anch’esse studi in bianco e nero dalle linee geometriche che, tramite residui strappati e penzolanti, riproducono forme mutevoli. Solide e in movimento sono rispettivamente le opere degli artisti Domenico Romeo (Anm_6_1/1_CL_21, struttura in ferro e tessuto) e CT (Senza Titolo, inchiostro serigrafico, e Senza Titolo, scultura geometrica in legno).

Non mancano giovani talentuosi dediti alla pittura come Jerico con Monstera&Essenza e Grandi Fiori, e BR1, già noto per i ritratti di donne con il velo, che qui presenta la tela Nata in Italia non italiana e la fotografia Golden Dark Age. Surreali e oniriche le illustrazioni di El Gato Chimney e di Alessandro Cripsta così come le colorate ceramiche di Oliviero Fiorenzi. Non mancano le installazioni che riflettono sullo spazio urbano e il paesaggio naturale con Roberto Ciredz (Erosion 12 e Residuo 2), Hardchitepture (Mondo Cane) e Alberonero (Plastica rurale 2 e La secchia).

Molti altri artisti abitano gli spazi della galleria con un’esposizione che si dichiara come citazione e richiamo della quasi omonima mostra di Harald Szeemann alla Kunsthalle di Berna nel 1969 (When Attitudes Become Forms), ma anche una vera e propria documentazione del talento di artisti italiani contemporanei under 40 e testimonianza delle potenzialità della Urban Art in ogni sua declinazione.

In programma prossimamente il Talk fra il curatore Cesare Biasini Selvaggi e Andrea Concas, scrittore e fondatore di Art Rights, piattaforma digitale di supporto alla gestione e certificazione delle opere d’arte basata su tecnologia Blockchain: il 16 febbraio alle ore 19 negli spazi della galleria e su prenotazione.

Paola Natalia Pepa 

Info:

When Urban Attitudes Become Contemporary Art
a cura di Cesare Biasini Selvaggi
27/11/2021 – 20/03/2022
21Gallery
TAD, Viale della Repubblica 3, Villorba (Treviso)
Ingresso libero
info@21gallery.it
Aperto tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 19
+39 375 5644295
twentyonegallery.it
Ufficio Stampa: Sofia Li Pira +39 347.8495757 | sofialipira@gmail.com

When Urban Attitudes Become Contemporary Art, installation View at 21Gallery, Treviso, courtesy 21Gallery

21 BR1, Golden Dark Age, fine art print on Hahnemühle baryta paper mounted on dibond, 2019, courtesy 21Gallery

BR1, Nata in Italia non italiana, acrylic on canvas, 2021, courtesy 21Gallery

When Urban Attitudes Become Contemporary Art, installation View at 21Gallery, Treviso, courtesy 21Gallery


RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.