READING

La Vida es Sueño di Lenz Fondazione al Complesso M...

La Vida es Sueño di Lenz Fondazione al Complesso Monumentale della Pilotta di Parma

Calderón de la Barca

Nell’Ala Nord della Galleria Nazionale, dove è in corso la mostra La fortuna della Scapiliata di Leonardo da Vinci, quindici performers di età compresa tra gli otto e gli ottant’anni daranno corpo alla riscrittura scenica delle visioni di Calderón de la Barca. La grande installazione performativa fungerà da anteprima al Festival Internazionale diretto da Maria Federica Maestri e Francesco Pititto, che entrerà nel vivo a novembre con ospiti italiani e residenze internazionali.

Natura Dèi Teatri, Festival Internazionale di Performing Arts curato a Parma da Lenz Fondazione ormai giunto alla ventiquattresima edizione, nel 2019 si sdoppia, proponendo un’anteprima estiva e un compimento autunnale, in attesa della grande edizione del 2020 per Parma Capitale italiana della Cultura.

Il Festival si aprirà martedì 11 giugno alle ore 21 con il debutto dell’auto sacramental allegorico La Vida es Sueño, seconda parte del progetto triennale Il Passato Imminente ideato da Maria Federica Maestri e Francesco Pititto dedicato a Calderón de la Barca, che sarà in scena tutti i giorni fino al 22 giugno (pausa 16 e 17 giugno) in un’installazione site-specific nell’Ala Nord della Galleria Nazionale nel Complesso Monumentale della Pilotta le cui sale, recentemente rinnovate, ospitano la collezione seicentesca tra cui spiccano opere di Lanfranco, Schedoni, Spada, Ribera, Murillo, van Dyck, Bellotto, Canaletto e Tiepolo e nella quale è in corso la mostra La fortuna della Scapiliata di Leonardo da Vinci.

In stretta collaborazione con il Complesso Monumentale della Pilotta, nel 2018 Lenz Fondazione ha dato vita al progetto triennale Il Passato Imminente con la messa in scena de Il Grande Teatro del Mondo, creazione che ha ottenuto grandi consensi da parte di pubblico e critica. Nel 2019 il percorso continua con l’auto sacramental allegorico La Vida es Sueño, per compiersi nel 2020 in un’installazione che si articolerà su tutto il Complesso Monumentale della Pilotta per la realizzazione del dramma teologico-filosofico Le Vita è Sogno, allestimento inserito nel dossier presentato per Parma Capitale Italiana della Cultura 2020 come uno dei quattro progetti produttivi più rappresentativi della città.

«L’Uomo e il suo tempo, dalla culla alla tomba. È in questa parentesi temporale che la vita può essere sogno o il sogno la vita, e nel tempo dell’esistenza entrano in gioco le altre figure a determinarne i labirinti, le sospensioni, le accelerazioni, le vittorie e le sconfitte: la Sapienza, l’Amore, l’Intelletto e l’Arbitrio, poi la Luce dove ci sarà Ombra e il Diavolo, Lucifero, il Principe delle Tenebre» riflette Francesco Pititto in merito alla connessione de La Vida es Sueño con il tema concettuale di Natura Dèi Teatri 2019 Liscio/Striato, nell’ambito del triennio 2018-2020 Toccare – Ispirazioni da Jean-Luc Nancy «Dalla Culla alla Tomba, dall’infanzia alla vecchiaia, dal liscio allo striato, rughe del corpo e del cervello, dall’illusione del sogno al disinganno della vita, che vive comunque di sogni e illusioni. Il tempo è quello, ma il tempo è di ognuno, sempre diverso e sempre uguale e, in ogni caso a scadenza. Il tempo non esiste, ma per l’essere mortale prima o poi finisce».

Il testo e l’imagoturgia della nuova creazione sono di Francesco Pititto, l’installazione, i costumi, la regia di Maria Federica Maestri e la musica originale di Claudio Rocchetti, raffinato compositore elettronico attivo a livello internazionale. Le cure organizzative e tecniche del progetto sono affidate ad Elena Sorbi, Loredana Scianna, Ilaria Stocchi e Alice Scartapacchio.

A dare vita al Sueño sarà un grande ensemble costituito da quindici interpreti tra cui gli attori sensibili Paolo Maccini e Franck Berzieri, Sandra Soncini, storica protagonista delle creazioni di Lenz, gli attori/cantanti over sessantacinque Giuseppina Cattani, Maria Giardino, Elena Nunziata, Mirella Pongolini, Cesare Quintavalla e Valeria Spocci e i bambini Matteo Castellazzi, Lorenzo Davini, Martina Gismondi, Agata Pelosi, Margherita Picchi e Giada Vaccaro dell’Associazione Ars Canto G. Verdi.

Parteciperanno inoltre alle differenti fasi di elaborazione artistica gli iscritti al laboratorio Ambienti performativi+visuali+sonori contemporanei, progetto seminariale rivolto agli studenti del Corso di Laurea Magistrale realizzato con l’Università degli studi di Parma.

Stefano Cattini per Doruntina Film si occuperà dell’elaborazione di un video documentario, finalizzato alla distribuzione nazionale ed internazionale, dedicato alla creazione de La Vita è Sogno.

La Vida es Sueño è un progetto scenico realizzato con il sostegno di: AUSL Parma – Dipartimento Assistenziale Integrato Salute Mentale e Dipendenze Patologiche, Instituto Cervantes de Milán, con il contributo di: MiBAC – Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Emilia-Romagna, Fondazione Cariparma, Fondazione Monteparma, con il contributo e il patrocinio di: Comune di Parma. Partner artistico: Associazione di Promozione Culturale Ars Canto. Partner tecnico: AuroraDomus Cooperativa Sociale O.N.L.U.S. Collaborazione al progetto triennale Il Passato Imminente: Complesso Monumentale della Pilotta, Università degli Studi di Parma, Conservatorio Arrigo Boito di Parma.

Giovedì 20 giugno dalle ore 17 alle ore 19, al Complesso Monumentale della Pilotta, è inoltre previsto un nuovo incontro di Campo Lenz, ciclo di appuntamenti durante il quale i Direttori Artistici di Lenz Fondazione introducono gli spettatori alla lettura delle creazioni della Compagnia. In ciascun dialogo è pensato un focus su un aspetto formale considerato dominante nello spettacolo in lavorazione ed esemplare della lingua scenica di Lenz. Ingresso libero.

Sabato 22 giugno alle ore 18.30 nel Chiostro della Pinacoteca Stuard (Borgo del Parmigianino 2, Parma), a ingresso libero, nell’ambito del programma di iniziative del Comune come Anteprima di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020, Lenz Fondazione presenterà Hypógrifo { My Violent Hippogriff }, frammenti da La vita è sogno, La devozione della croce, La figlia dell’aria e La dama affascinante di Pedro Calderón de la Barca.

Il Festival Natura Dèi Teatri 2019 proseguirà dall’1 al 30 novembre con gli ospiti italiani e le residenze internazionali.

State in ascolto.

Ingresso La Vida es Sueño: intero € 18, ridotto € 13 (under 30, over 60, studenti, Carta DOC, YoungER Card, dipendenti AUSL, Associazioni, gruppi di 5 o più persone), professional € 9. Nel titolo di ingresso è compreso il biglietto di € 5 per il Complesso Monumentale della Pilotta. Mostrando il titolo di ingresso nel giorno di emissione si avrà diritto a uno sconto su una consumazione presso il bar La Terrazza di Parma (Via dei Farnese 23).

Per informazioni e prenotazioni: Lenz Teatro, Via Pasubio 3/e, Parma, tel. 0521 270141, 335 6096220, info@lenzfondazione.it  –  www.lenzfondazione.it.

La Vida es Sueño

Per tutte le immagini: ph credits Francesco Pititto courtesy Lenz Fondazione

 

image_pdfimage_print

RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.