Matilde Baglivo. Sit Tibi Terra Levis

L’associazione culturale Officina 15 con il patrocinio del Comune di Castiglione dei Pepoli, ospiterà negli spazi della propria sede, dal 5 Ottobre al 16 Novembre 2019, una mostra di Matilde Baglivo (1992) nata ad Ivrea (To), diplomata in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Bologna, vive e lavora a Bologna.

La mostra fa parte del progetto artOFF, un progetto di promozione artistica nato all’interno dell’associazione culturale Officina15 che ha l’intento di avvicinare e sensibilizzare la comunità e il territorio dell’Appenino nei confronti dell’arte e della fruizione delle opere.

L’esposizione raccoglie in un’unica installazione i diversi ritratti pittorici di “Sit Tibi Terra Levis” – locuzione latina che tradotta letteralmente significa “che la terra ti sia lieve”. Durante l’epoca del Paganesimo la dicitura era un auspicio frequentemente utilizzato come epigrafe per le tombe latine e greche.

 E come si evince dal testo che accompagna la mostra:

L’artista accorpa vicine diverse tele con plurimi protagonisti, anonimi, riconoscibili e connotabili esclusivamente grazie ai loro difetti – di stile o fisionomica; anche le tonalità cromatiche virano volutamente all’oscurità della terra, della polvere, dell’obsoleto e del consunto. I volti segnati dal tempo, accigliati e al limite dell’indignazione ricordano vagamente l’aspetto grottesco e caricaturale della pittura espressionista di James Ensor – nella versione della Baglivo si tratta dell’entrata di tanti piccoli cristi pagani in una riflessione metaforica di cimitero contemporaneo.”

E ancora: “Al paradiso di ritratti digitali perfetti e ben confezionati di Instagram la Baglivo ci  riporta alla pittura e ci introduce ad una riflessione sotterranea – la sua sfilata di brutti volti ci sommerge di rughe, grinze, occhiaie, capelli bianchi o maldestramente tinti, nasi lunghi e pronunciati, di bocche piegate all’ingiù e sguardi scolpiti tra la disperazione e la rabbia. La Baglivo inscena un altare – teatrino che odora di naftalina e ceri, i ritratti assurgono la funzione di piccoli specchi futuristici nei quali occorre riflettersi per capire che Narciso non solo si è infranto ma forse ha smesso anche di fingere.

Info:

DOVE:
ass.ne culturale Officina15
Via Aldo Moro, 31
40035 Castiglione dei Pepoli (BO)

info@ofcn15.comofficina15@pec.ofcn15.com

TITOLO: “Sit Tibi Terra Levis”
DATE: 5 Ottobre – 16 Novembre
VERNISSAGE: 5 Ottobre
FINISSAGE: 16 Novembre
A CURA DI: Federica Fiumelli
ARTISTI: Matilde Baglivo

COME ARRIVARE:

In auto: Siamo a pochi Kilometri dall’autostrada A1, dalle uscite di Pian del Voglio per chi proviene da Bologna e di Roncobilaccio per chi proviene da Firenze. In alternativa sulla strada provinciale 325 Val di Setta

In treno: Per chi voglia raggiungere Castiglione dei Pepoli in treno occorre scendere alla stazione di San Benedetto Val di Sambro nel tratto della ferrovia Direttissima Bologna-Firenze e proseguire poi con l’autobus per 16Km sulla SP 325

INGRESSO LIBERO

Matilde Baglivo, Sit Tibi Terra Levis, 2019, dettaglioMatilde Baglivo, Sit Tibi Terra Levis, 2019, dettaglio

Matilde Baglivo, Sit Tibi Terra Levis, 2019, dettaglio

image_pdfimage_print

RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.